Impianti di illuminazione per il giardino

illuminazione

L’illuminazione del giardino interviene a favore di tre funzioni principali: la prima in ordine di importanza riguarda la sicurezza della casa durante la notte, rendendo illuminate e nitide tutte le zone del giardino ed i principali punti di accesso all’abitazione da parte di eventuali malintenzionati.

Non crediamo possa bastare ad assicurare la tranquillità, ma un ambiente ben illuminato è un buon deterrente per tentativi occasionali. In secondo luogo vi è un ruolo prettamente funzionale, ove l’impianto luce deve rendere piacevolmente agibile il giardino per coloro che vi desiderano trascorrere qualche ora nelle sere estive e primaverili.

In questo caso la disposizione delle lampade e delle fonti di luce dovrà essere calibrata in funzione delle zone ricreative, cercando di non indirizzare fasci di luce abbagliate o fastidiosa a chi invece è nel giardino per rilassarsi qualche ora. Come terza funzione, ultima ma non necessariamente meno importante, vi è l’estetica e la scenografia, con l’obiettivo di valorizzare il giardino e la vegetazione (alberi, piante e fiori) presenti.

Sono esigenze diverse ma imprescindibili, ed è opportuno progettare bene la disposizione per trovare il giusto compromesso. Vi sono delle “regole” di base che vanno rispettate e sulle quali realizzare il progetto di illuminazione del giardino:

  • La luce non deve essere ne troppo intensa, ne troppo poco;
  • non vi dovrebbero essere picchi di luminosità se non per un ricercato gioco estetico;
  • la luce non deve abbagliare o accecare chi osserva il vostro giardino;
  • impiegare luci della stessa natura e potenza, per non generare antiestetici risultati cromatici;
  • ricordarsi che la nostra legge ci vieta di puntare fasci luminosi verso l’alto per limitare il fenomeno dell’inquinamento luminoso;
  • rivolgersi ad un esperto per simulare consumi ed efficenza luminosa previste dal vostro progetto (meglio creare il progetto già con un contributo professionale)

Infine la scelta delle lampade deve essere fatta privilegiando materiali e soluzioni appositamente realizzate per essere disposte all’esterno, evitando di improvvisare impianti con dispositivi e/o specifiche non pensate per tale uso. In tal caso agenti atmosferici, l’umidità e gli impianti di irrigazione potrebbero generare condizioni di estremo pericolo per voi e per i vostri ospiti. Le lampade possono essere implementate secondo diverse tecnologie:

  • Alogene;
  • Ad incandescenza;
  • A vapori di mercurio;
  • Ad alogenuri metallici;
  • A risparmio energetico;

Concludiamo ponendo l’attenzione ai bambini, i quali non dovrebbero mai essere messi nella condizione di poter accedere a lampade o sorgenti elettriche, per evitare drammatiche conseguenze.

Come scegliere gli infissi per la casa

Infissi

Gli infissi per la casa rappresentano un elemento di fondamentale importanza per un’abitazione, non soltanto dal punto di vista estetico, ma soprattutto da quello pratico. Dotarsi di buoni infissi di qualità proposti da Infissi Roma  significa dare alla propria casa un valore aggiunto in quanto contribuiscono in maniera determinante a stabilire la classe energetica dell’edificio.

Tanto più sono di pregio e termicamente efficaci, tanto più l’abitazione beneficia di un valore aggiunto. Quando si sceglie un serramento è importante conoscere le proprietà meccaniche e termiche dei materiali che lo compongono in quanto gli infissi risultano indispensabili per proteggere l’abitazione dall’esterno, quindi dal freddo, dal caldo, dalle intemperie e dai malintenzionati.

Al di là del vetro, che può essere doppio o triplo, è importante il telaio, il quale può essere in pvc, legno oppure alluminio. Ciascun materiale ha peculiarità proprie in grado di conferire all’infisso caratteristiche differenti, superficiali e termiche.

Infissi in legno

Le proprietà isolanti del legno, sia a livello acustico che termico, sono eccellenti, così come eccellente è l’estetica, anche se questa dipende essenzialmente dalla tipologia di legname scelto.

Proprio questa discriminante contribuisce in modo preponderante alla determinazione del prezzo, che può essere anche molto elevato. Gli infissi in legno richiedono manutenzioni maggiori rispetto ad altri tipi di materiali.

Infissi in alluminio

Per quanto riguarda l’alluminio, la caratteristica principale è la resistenza meccanica che rende gli infissi molto tenaci e a prova di scasso. Peccano dal punto di vista dell’isolamento termoacustico, anche se innovative tecniche di lavorazione prevedono l’inserimento di materiali isolanti all’interno del profilato. La durata degli infissi in alluminio è molto elevata.

Infissi in PVC

Una finestra in pvc garantisce un ottimo compromesso tra resistenza, durata e prezzo. Il materiale plastico si presta bene alla lavorazione, ha buone caratteristiche isolanti, offre la possibilità di una facile pulizia, richiede manutenzione nulla.

Inoltre, grazie a particolari tecniche di verniciatura e a speciali trattamenti superficiali è possibile rendere i serramenti in pvc esteticamente gradevoli, anche se con il trascorrere del tempo, sottoposti all’azione degli agenti atmosferici, tenderanno a scolorire.

In fase di scelta degli infissi non è dunque possibile tralasciare tali valutazioni, di concerto con il luogo in cui andranno installati e la disponibilità economica. Se si abita in un luogo rumoroso è meglio orientarsi su una scelta verso un serramento che abbia buone capacità isolanti; diversamente se si risiede in un più tranquillo si può optare per una proposta diversa. Economicamente quello in pvc è l’infisso più economico.